PREMIO RADICCHIO D’ORO 2014 – per lo sport/giovane promessa: Simone Scuffet

Simone ScuffetSimone Scuffet nasce il 31 Aprile 1996 a Remanzacco, comune in provincia di Udine.
Fin dalla più tenera età il richiamo del rettangolo verde è fortissimo, i primi guantoni li indossa a soli 6 anni, difendendo la porta dell’Aurora Buonacquisto. Nel 2004 il passaggio al Moimacco dove viene notato dall’Udinese che lo ingaggia l’anno dopo, per poi girarlo al Donatello Calcio, società di proprietà di Totò Di Natale. Ci resta fino al 2007, quando ritorna definitivamente a vestire il bianconero. La sua crescita migliora anno dopo anno, Simone si afferma come uno dei migliori talenti nel panorama giovanile internazionale e nella stagione 2013-2014 viene aggregato alla prima squadra. Primo giocatore friulano a indossare la maglia bianconera dieci anni dopo Fabio Rossitto, ha esordito in Serie A il 1º febbraio 2014, a 17 anni, in Bologna-Udinese (0-2) nella 22ª giornata di campionato. In totale saranno 16 le presenze da titolare a fine stagione.
Dal 10 al 12 Marzo 2014 è stato convocato dal Ct della nazionale maggiore Cesare Prandelli per uno stage organizzato allo scopo di visionare giovani giocatori in vista dei Mondiali 2014, venendo riconfermato anche per il raduno successivo del 14 e 15 Aprile.
Simone sta proseguendo il suo percorso di crescita sia in bianconero che con le selezioni giovanili azzurre, essendo il titolare dell’Italia Under 19.

Lascia un commento