PREMIO RADICCHIO D’ORO 2014 – per l’enogastronomia: Oscar Farinetti

Oscar FarinettiOscar Farinetti è Presidente di Eataly, primo supermercato al mondo dedicato all’acquisto, alla degustazione e alla vendita di soli cibi di alta qualità, aperto dal gennaio 2007, a Torino: 11.000 metri quadri su tre piani, con otto ristorantini a tema (tra i quali GuidoperEataly – Casa Vicina che si è aggiudicato la Stella Michelin già nel 2007), caffetteria, pasticceria, gelateria, aule didattiche per corsi di cucina e degustazioni, vineria, cantine di stagionatura per salumi e formaggi, birreria didattica e il Museo Carpano dedicato alla storia del vermuth. Completano l’offerta di Eataly Torino l’agenzia di viaggi Liberi Tutti, la libreria e l’area tavola e cucina.
Tutto questo era uno “sfizio”, un’utopia nella mente del suo creatore, prima di divenire il più grande centro enogastronomico polifunzionale del mondo, superato solo dall’apertura di Eataly Roma: stesso concept ma su una superficie di 17.000 mq.
Nei suoi primi dodici mesi di vita Eataly Torino ha superato i trenta milioni di euro di fatturato, con due milioni e mezzo di visitatori ed è apparso sui giornali con duecento pagine di pubblicità, tutte diverse, frutto di una creatività inesauribile usata per vincere una sfida: convincere la gente che mangiar bene non è un lusso.
Sotto il marchio Eataly si sono riunite piccole aziende che operano nei diversi settori del comparto enogastronomico. Eataly ha così riunito il meglio delle produzioni artigianali di nicchia e le ha proposte a prezzi avvicinabili riducendo i passaggi della catena distributiva.
Nel 2008 Oscar Farinetti ha lasciato la posizione di Amministratore Delegato dell’azienda per rimanerne Presidente. Nel frattempo sono seguite le aperture di numerosi altri punti vendita in Italia e all’estero.
Per la varietà e ricchezza dell’offerta e per la sostenibilità dei prezzi Eataly ha rappresentato e rappresenta un elemento innovativo nel mondo della distribuzione di prodotti alimentari di qualità. Oscar Farinetti è diventato un guru riconosciuto per gli imprenditori orientati a sviluppare progetti innovativi e di successo.
La sua energia viene da lontano: fu lui a trasformare, tra il 1978 e il 2003, col marchio UniEuro, il supermercato del padre nel primo gruppo italiano di elettrodomestici di cui rimane famoso lo slogan: “l’ottimismo e’ il profumo della vita”.
Dal luglio 2008 è anche Amministratore Delegato dell’azienda vitivinicola Fontanafredda.
È stato nel Board della multinazionale inglese Dixons ed ha collaborato ad attività didattiche per il Cermes-Bocconi e per l’Università degli Studi di Parma.
È inoltre Presidente dell’Agenzia di Pollenzo e Vice Presidente della Banca Popolare Commercio e Industria.
È membro del consiglio di amministrazione del Santander Consumer Bank e del Centro Estero per l’Internazionalizzazione del Piemonte.

Lascia un commento