PREMIO RADICCHIO D’ORO 2013 – per lo spettacolo: Mara Venier

Mara Venier, la signora della televisione italiana (il cui nome vero è Mara Provoleri), inizia la sua carriera professionale come attrice esordendo negli anni Settanta a Roma dove si era  trasferita dalla natia Mestre. Il primo film è “Diario di un italiano”, tratto dalla “Wanda” di Vasco Pratolini, seguono parti  ne “La badessa di Castro”, “Abbasso tutti, viva noi”, “Cattivi pensieri” (di e con Ugo Tognazzi) e “Un’emozione in più”. Negli anni Ottanta, Mara prende parte a numerose pellicole della commedia italiana tra cui “Testa o croce”, di Nanni Loy. Compagna, all’epoca, di Jerry Calà, recita con lui e Lino Banfi in “Al bar dello sport”. Seguono le commedie “Chewingum”, “Animali metropolitani” e “Kamikazen – ultima notte a Milano”, “Caramelle da uno sconosciuto”  e  “Night Club” di Sergio Corbucci. Gli anni Novanta, dopo “Pacco, doppio pacco e contropaccotto” , passa alla televisione, sia come attrice che come conduttrice. Prende parte alla fiction “La voce del cuore”, del 1995, seguita da “Il goal del martin pescatore” e da “Ritornare a volare”. Ma è soprattutto come presentatrice che Mara ottiene i maggiori successi. Dopo alcune apparizioni in qualche  “Candid Camera” di Nanni Loy e la conduzione di programmi come il “Cantagiro” (al fianco di un principiante Fiorello),  “Una rotonda sul mare” e  “Ora di punta”, per la stagione 1993/94 viene chiamata da Carlo Fuscagni per “Domenica In”,  dove raccoglie  uno straordinario consenso che le permette di guidare la trasmissione fino al 1997 anno in cui lascia la RAI e passa a Mediaset. Nella TV di Berlusconi, Mara conduce “Donna sotto le stelle”, prima serata dedicata alla moda; quindi, le viene affidata “Ciao Mara”, trasmissione quotidiana; seguono “Forza papà” e “Una goccia nel mare” nel 1998, e per “La vita è meravigliosa” nel 1999.

Nel 2000 è di nuovo in Rai, per presentare con Massimo Lopez “Fantastica Italiana” e l’anno dopo torna a  “Domenica In” nel 2001, in compagnia di Antonella Clerici e Carlo Conti. Nel 2002 Mara presenta “Un ponte fra le stelle – La befana dei bambini vittime delle guerre e del terrorismo” su Raiuno. Nuovamente padrona di casa del contenitore domenicale della prima rete Rai, è costretta ad abbandonarlo nel 2006 (anno in cui si sposa con Nicola Carraro, editore e produttore), in seguito a una rissa avvenuta all’interno del programma tra Antonio Zequila e Adriano Pappalardo. Tornata sugli schermi Rai con il “Concerto di Natale”, presentato su Raidue nel 2007, nel 2008 e nel 2009, approda nuovamente a Mediaset nel 2009, quando è l’invita in Brasile del reality show di Canale 5 “La fattoria”, presentato da Paola Perego. Nel 2010, Mara è chiamata a condurre in compagnia di Lamberto Sposini “La vita in diretta”, il programma del pomeriggio di Raiuno. Confermata anche per le stagioni successive. Diventa così la “Signora del pomeriggio”, sconfiggendo quotidianamente – nella guerra degli ascolti – la rivale Barbara D’Urso, pur non rinunciando ad altri eventi tv: nuovamente il “Concerto di Natale” (nel 2010), ma anche “Attenti a quei due – La sfida” (in cui fa parte della giuria), “L’anno che verrà” (che saluta il passaggio dal 2010 al 2011) e “La partita del cuore”.

Torna, inoltre, al cinema, nel 2008 (dopo una breve apparizione in “Paparazzi” di Neri Parenti nel 1998), in “Torno a vivere da solo”, di Jerry Calà, e nel 2011, ancora con Neri Parenti, in “Vacanze di Natale a Cortina”.

Nel 2012 La vita in diretta, condotta con Marco Liorni, si aggiudica il Premio Regia Televisiva, altrimenti detti gli Oscar della TV.

Dal 29 settembre 2013 torna nuovamente a condurre Domenica In nel secondo segmento, in onda dalle 16:30 alle 18:50.

Lascia un commento