PREMIATI 2011: Carlo Cracco

PREMIO RADICCHIO D’ORO 2011 per l’enogastronomia

Nato a Vicenza nel 1965, ha frequentato l’I.P.C. a Recoaro Terme, vicino Vicenza.
L’istituto fa parte dell’Associazione Europea delle scuole alberghiere e del turismo, istituita nel 1963.
Ha frequentato l’istituto lavorando per il Ristorante “Da Remo” (Vicenza).
Nel 1986 ha cominciato la sua carriera professionale da Gualtiero Marchesi a Milano, il primo ristorante italiano che ha raggiunto le tre stelle Michelin e un notevole riconoscimento dalla guida dei ristoranti Michelin.
In seguito Cracco ha lavorato alla “Meridiana” di Garlenda (Savona), appartenenete alla catena dei Relais & Chateaux.
Ha vissuto per tre anni in Francia dove ha frequentato il gotha della cucina francese, Alain Ducasse (Hotel Paris) e Lucas Carton (Paris, Senderens).
Cracco, finalmente  tornato in Italia, a Firenze, è stato primo Chef alla famosa Enoteca Pinchiorri che durante la sua conduzione ha ottenuto le tre stelle Michelin. Sull’onda del successo, Gualtiero Marchesi lo ha chiamato per l’apertura del suo ristorante L’Albereta”, Ebrusco (Brescia), dove Cracco ha lavorato come Chef per tre anni.
Subito dopo ha aperto “Le Clivie” in Piovesi d’Alba (Cuneo), il quale solo dopo un anno ha guadagnato la stella Michelin.
Dopo pochi anni, ha accettato l’invito della famiglia Stoppani, proprietaria del negozio di gastronomia più famoso di Milano del 1883, per l’apertura del ristorante Cracco Peck, dove Cracco oggi lavora come Chef Executive.
Il ristorante è aperto dal 2001 in un edificio elegante nel centro di Milano e la sua cucina rivisita in modo contemporaneo le specialità tradizionali milanesi, guadagnando le due stelle Michelin, 18,5/20 Espresso e 3 forchette per il Gambero Rosso. Dal 2007 è tra i 50 migliori Ristoranti al mondo. Luogo delizioso, elegante e raffinato, impreziosito dalla boiserie di ciliegio che ricopre le pareti, può accogliere una sessantina di ospiti ai quali Cracco offre una cucina tradizionale milanese rivisitata secondo uno stile moderno e non solo, che combina i sapori giocando sui contrasti.
L’immaginosità e la raffinatezza della cucina di Cracco, inoltre, sono amplificate da una cantina unica, risultato di un’accurata selezione, che mette a disposizione dei clienti circa 2.000 etichette selezionati tra i migliori vini presenti sul mercato mondiale.
Attualmente  Cracco è impegnato nel talent show più famoso al mondo Master chef, uno dei programmi più visti della TV digitale, trasmesso da Cielo, dove si è già conquistato un ruolo fondamentale e acquisito molte simpatie nonostante l’aria da burbero professionista intransigente.

 

 

Lascia un commento